The Five Languages, poesie di John Taylor

The Five Languages, poesie di John Taylor.

     

   

Nato a Des Moines, Iowa (USA) nel 1952, John Taylor si è trasferito nel 1977 in Francia, dove risiede attualmente.
È autore di due raccolte di poesie: If Night Is Falling (Bitter Oleander Press, 2012) e The Apocalypse Tapestries (Xenos Books, 2004). Le sue altre pubblicazioni includono libri di racconti e prosa breve. È stato tradotto in francese, italiano, greco, tedesco , polacco, ucraino, sloveno.
In quanto traduttore, Taylor ha curato l’opera il tre volumi Paths to Contemporary French Literature (2004, 2007, 2011) e Into the Heart of European Poetry (2008). Più di recente, ha pubblicato An Orchid Shining in the Hand: Selected Poems 1932-1960 (2015), selezione di testi di Lorenzo Calogero, che ha ricevuto la Borsa Raiziss/de Palchi della Academy of American Poets.
In quanto critico della letteratura contemporanea europea per lettori anglo-americani, Taylor è responsabile della rubrica “Poetry Today” della rivista Antioch Review ed ha collaborato a lungo con il supplemento letterario del Times.

In questo stesso numero di Versante Ripido trovate un’intervista a John Tayor. Qui vi proponiamo una selezione di poesie curata da Anna Belozorovitch in traduzione di Trinita Buldrini e Steven Grieco-Rathgeb:

     

The Five Languages
Le cinque lingue

    

your five languages

like five streams
five hills
inner landscape

   

le tue cinque lingue

come cinque ruscelli
cinque colline
paesaggio interiore

*

you cup your hand to drink
the water

ever something new

anew

though it descends
the same slope

   

tieni le mani a coppa per bere
l’acqua

sempre qualcosa di nuovo

nuovamente

anche se va giù
per la stessa discesa

*

words still emerge
the womb unseen
seen

they hesitate
they doubt

motionless against the current

dead branches

or trout
remembering the source

    

ancora parole emergono
il grembo non visto
visto

esitano
dubitano

immobili contro la corrente

rami morti

o trote
che ricordano la sorgente

*

other words
their flatness
fits the thumb
the first finger

you remember

impossible fortune

skipping
across the rippled surface

    

altre parole
la loro piattezza
calza il pollice
il primo dito

ricordi

ricchezza impossibile

saltellando
sulla superficie increspata

*

where streams meet
you stand on the narrow bank

behind you is the endless wood

sometimes you wish
for the silence of those trees
windlessness

wish to walk away
into the white shadows

     

dove ruscelli s’incontrano
stai sulla riva stretta

dietro di te c’è il bosco senza fine

a volte desideri
il silenzio di quegli alberi
assenza di vento

desideri andartene
nelle ombre bianche

*

imagining one language

a cold current
another warm
from some deeper source

you are downstream
from all the sources

    

immaginando una lingua

una corrente fredda
un’altra calda
da una sorgente più profonda

sei a valle
da tutte le sorgenti

*

you know
those streambed stones

they have been sheened

countless
caresses
of water

you must move on

the sparkling

the whirlpools

you must move on

     

conosci quei sassi
nel fondo del ruscello

sono stati lustrati

innumerevoli
carezze
d’acqua

devi andare avanti

lo scintillio

i mulinelli

devi andare avanti

*

when you come
to a halt
take a rest

the sediment has risen

over the stones
over the tongue of stones

or there are no more stones

only movement

     

quando arrivi
a una fermata
riposa

il sedimento è salito

sopra i sassi
sopra la lingua dei sassi

o non ci sono più sassi

solo movimento

*

all the other words
are water now

this water
that water

you sip
you swallow still

your life

shapeless

like this water
like all the other words

ever further

it fans out
into the ocean

     

tutte le altre parole
ora sono acqua

quest’acqua
quell’acqua

tu sorseggi
ingoi immobile

la tua vita

senza forma

come quest’acqua
come tutte le altre parole

sempre più lontano

sfocia
nell’oceano

*

through a plain you traced
five streams

now they flow together
now they are formless

faraway

at the end of landscape

     

attraverso una pianura hai tracciato
cinque ruscelli

adesso scorrono insieme
adesso non hanno forma

nella distanza

alla fine del paesaggio

*

                     

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: