Rock Poetry by Sf: l’Uomo Uovo, il Tricheco e altre (infinite) storie

0003_risultato

Rock poetry by Sf: l’Uomo Uovo, il Tricheco e altre (infinite) storie.

                  

    

Nel rock c’è un po’ di tutto.
Il linguaggio speciale e quello quotidiano. Quello stra/parlato  e quello (tendente) aulico.
Ribellioni, soprattutto. Ma anche inni, preghiere.  E molto romanticismo.
Tremende banalità e perle di saggezza.
Qualche artifizio. Qualche leziosità.
Il linguaggio inventato. Quello che serve a blandire la musica. Quello che serve ad accudirla.           

 

 

Poi  c’è “The walrus” dei  Beatles.
Esaltante epica delle parole in libertà. Un testo delirante, scritto con il gusto estremo per il gioco, ispirato da Lewis Carroll, Allen Ginsberg, Dylan e (soprattutto) dal’LSD.
Canzone dalle mille leggende, leggenda essa stessa, contenuta in un album dal titolo evocativo, è  un capolavoro di nonsense, vero esempio di  fantasia al potere. (Malgrado ciò,  le interpretazioni si sprecano. Più un testo è oscuro e pazzo, più alimenta i tentativi  di decifrarlo: chi era dunque il tricheco?).
                 

La sola, vera rivoluzionaria magia sta nel lasciar fluire i suoni, nell’abbandonare la smania di significato e nel  farsi portare alla deriva dalla folle armonia delle parole, perché così è stata scritta.
                 

     

                     

                    

I am he as you are he as you are me
And we are all together
See how they run like pigs from a gun see how they fly
I’m crying

Sitting on a cornflake waiting for the van to come
Corporation tee shirt, stupid bloody Tuesday
Man you been a naughty boy you let your face grow long
I am the eggman they are the eggmen
I am the walrus goo goo g’ job

Mister City Policeman sitting, pretty little policemen in a row
See how they fly like Lucy in the sky  see how they run
I’m crying  I’m crying
I’m crying  I’m crying

Yellow matter custard dripping from a dead dog’s eye
Crabalocker fishwife pornographic priestess
Boy you been a naughty girl, you let your knickers down
I am the eggman, they are the eggmen
I am the walrus, goo goo g’ joob

Sitting in an English garden waiting for the sun
If the sun don’t come
You get a tan from standing in the English rain
I am the eggman, they are the eggmen
I am the walrus, goo goo g’ joob goo goo goo g’ job

Expert texpert choking smokers
Don’t you think the joker laughs at you? (Ho ho ho! He he he! Ha ha ha!)
See how they smile like pigs in a sty see how they snied
I’m crying

Semolina pilchard climbing up the Eiffel Tower
Elementary penguin singing Hare Krishna
Man you should have seen them kicking Edgar Allan Poe
I am the eggman they are the eggmen
I am the walrus goo goo g’ joob goo goo g’ joob
Goo goo g’ joob goo goo g’ joob
Goo gooooooooooo jooba jooba jooba jooba jooba jooba
Jooba jooba
Jooba jooba
Jooba joob

 

I am the Walrus – The Beatles – dall’album Magical Mystery Tour

 

Image: Barnbrook. Licensed under the Creative Commons Non-CommercialShareAlike licence

 

(dedicato a La Giovi – come back soon!)

                         

I Am The Walrus Beatles Foursome  Rock Train .

 

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: