Rubrica la poesia ironica – i poeti di spirito. Versi di Alberto Cini

tn_RUSHMORE 1

Rubrica la poesia ironica – i poeti di spirito. Versi di Alberto Cini.

   

   

La rubrica dedicata alla poesia che fa sorridere, ridere, sbellicare con intelligente ironia. In questo numero Alberto Cini. Buon divertimento!

*

Il poeta è un estremista

Il poeta è un estremista
O meglio
Un estremistico
Un mistico delle estremità
Un funambolo pendolare dei suoi opposti
Sul filo del discorso non cade
Non inciampa
A volte neanche si muove
Giocoliere delle tre palle retoriche
E che palle a volte!
Divertente e tragico clown confessionale
Incendia un suo frammento
Come un sole immenso
Pretende di chiudere l’eterno
Nella sua mano ancora sporca d’inchiostro
Spesso è pieno di se stesso e vuoto degli altri
Oppure vuoto di se stesso e pieno del mondo
Sogna di nascosto
di diventare un giorno forse
una persona equilibrata
per spezzare l’acciaio
di quel filo nero della scrittura
che lo tiene sospeso

***

Fantanauta

Vorrei scendere per una discesa
un declivio per ovunque
facile e senza fatica
toccare con un passo
qualsivoglia luogo
coccolato dalla mia
onnipotenza
Nella fantasia viaggio
nei paesi senza nome
Gente e palazzi
Abitudini e costumi
Note di violoncello
guidano i movimenti
sotto ai miei occhi passa
una via quieta e non solo
anche ponti di sasso
case scolpite nel tufo
acque salate lontane
sabbie alzate dal vento
fiuto confini senza limiti
Poi mi sveglio
Sdraiato inizialmente
poi seduto
di nuovo sdraiato
fisso l’intonaco bianco
sono stanco di questo viaggio
senza ingaggio ho detto già
che nulla mi sposterà
dal mio comodo letto
sono un fantanauta
ho perfino il brevetto

***

Natale informatico

Gingol bell gingol bell
per favore chiudi exel
chiudi word metti in stop
che ci pensiamo dop
hai appena lasciato il set
e già sei su internet
far l’attrice è bello assai
ma oggi siamo dai miei
il tacchino è in tavola
certo che hanno la parabola
dai mo! che lo sai
che c’hanno anche sky
ok prenderemo l’oriente express
che ha certo la rete wirless
facciamo l’albero di natale?
O vuoi anche quello virtuale?
Mentre bevi un buon coktail
Mandi una email
Proprio a babbo natale o santa claus
Se ci porta un nuovo maus
E quando arriva qui
Vuoi anche una mega usb
Comincia a starmi antipatico
Questo natale informatico

                          

Monte Rushmore, Stati Uniti
Monte Rushmore, Stati Uniti

2 thoughts on “Rubrica la poesia ironica – i poeti di spirito. Versi di Alberto Cini”

  1. La souplesse e l’acribia di Alberto Cini si sposano all’ironia giocosa molto personale , subito distinguibile , che credo gli faccia onore. Il suo disimpegno/impegnato in modalità antistress è intelligente e corroborante . Quindi complimenti e Auguri .

  2. Carine, il Natale informatico è interessantissima anche per la ricerca lessicale e i giochi di parole. Un saluto

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: