Sei la sorgente (il fiume), di Fernando Gerometta

Branciforte, "Scorrere via", 2015, olio, retini colorati e papier collè su tela

Sei la sorgente (il fiume), di Fernando Gerometta.

   

   

Fernando Gerometta, nato nel 1954, risiede a Vito d’Asio (PN).
Ha vinto il 1° premio  ai concorsi Aspettando San Valentino di Udine, Le Pigne – Comune di Chiusaforte, 1° posto al concorso Furlans di  Chenti e ator pal mont – Pro loco di Pasian di Prato, Favole nel bosco – Comune di Aviano, 2009, Emozions d’ingjustri di Basiliano 4 volte su 6 edizioni, 1° posto al Concorso Bruno Pasini di Massa Fiscaglia,
 2010, 3° posto al Concorso di poesia Lyriche dei Comuni di Precenicco e Palazzolo e al Premio Tracanelli di San Michele al Tagliamento, segnalazione ai Concorsi di poesia Premio Gjso Fior, Aspettando San Valentino – Udinepoesia 2007,  Lyriche del Comune di Precenicco, Emozions d’ingjustri di Basiliano, 2009 e 2010,  Le Pigne 2007 –  Chiusaforte, Accademia città di Udine, 2007,  G. Malattia della Vallata di Barcis, 2009 e 2013, Premio Primo Marinig Associazione Agape, Premio Tito Maniacco, Premio Tracanelli 2015, finalista al Premio Ischitella-Pietro Giannone 2015, 3° posto al Premio Carducci in Carnia di Arta Terme 2015 sez. Friuli, 2° posto al Concorso Va, pensiero – Soragna (PR) , 2° posto al Premio Salva la tua lingua locale a Roma, in Campidoglio, 2014.

Ha pubblicato nelle tre raccolte della collana Clapadoria Peravoladoria, nelle antologie Tiara di cunfìn (Biblioteca Civica di Pordenone), Notturni di_versi – La crisi,  Premi Sant Antoni, Artiscj di ca e di là da l’aga, nei libri Acqua Aria Terra Fuoco e Dagli occhi al cuore, sull’Agenda Friulana 2011 , antologia del premio Le Pigne e del Premio Tito Maniacco e in alcune riviste.
Ha pubblicato Pavéa un’eštât – La luna tal codâr, scritto a quattro “ali” assieme a Luigina Lorenzini (Edizioni Omino Rosso)

Ha scritto e interpretato i testi delle serate Tutto l’azzurro del cielo in un unico filo d’erba, DiaLogos, Su la puarta da la not, …era anche Lorena ed è coautore dei testi delle canzoni finaliste al Premi Friûl e al Festival della Canzone Friulana 2010 e vincitrice del Premio C.E.M. – Scrivere in musica- Sezione Friulano.

*

SEI LA SORGENTE ( il fiume ) – I

È qui
la semplicità dell’ amore
Nella mente che si allarga
Sulla ciocca
Di questo muschio tanto profondo
Quanto dirime il sole.
C’è una sacralità convinta dell’ oggi
Alla bocca
Fra le sue labbra e i due sicli
Di fango pulito
Alla punta del mio mento;
Aghi fra i denti di leone, accanto
Alla cautela che declina il tronco.
Dove il filo inizia chiaro
Per condurci oltre
Labirinti salmastri
A dune, creste trasparenti,
Un sonno
Che dal perimetro entri nella lastra
Di un vetro che danza

     

SEI LA SORGENTE ( il fiume ) – II

Come è mio
Questo ardere d’ acqua
Che ribolle alla luce

La carezza perpetua,
Gli affusolati riflessi di pietra
Il respiro ad un soffio

Tu mi sei Venere liquida
E tempesta nell’ onda
Il dardo di Adone è radice
Di giunco che intreccia
Mondo e profondo

Anemoni vento e fiori di vento
Una punta di sferza, glauco
Nervo di cielo
Alla foce, qui tutta la vita;
Sei secreta e sorgiva

Dove inizia il tuo letto
Ad un passo, io, voce, lemma

e sarò limo
Lascio il mio alito
Denso, seme di nebbia
Al tuo durare

                       

Branciforte, "Veduta ravvicinata", 2015, velatura ad olio e papier collè su tavola - in apertura  "Scorrere via", 2015, olio, retini colorati e papier collè su tela
Branciforte, “Veduta ravvicinata”, 2015, velatura ad olio e papier collè su tavola – in apertura “Scorrere via”, 2015, olio, retini colorati e papier collè su tela

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: