Un assassino, poesie di Claudia Brigato

Ivo Mosele, Inoltre

Un assassino, poesie di Claudia Brigato.

   

   

Claudia Brigato, nata in provincia di Padova nel 1979, si laurea in Filosofia, specializzandosi successivamente in pedagogia clinica. Il blog L’ombelico di Eva raccoglie parte della sua produzione e dei suoi interventi legati alla rilettura di autrici dimenticate.

*

Nella “metrica del viaggio” il ritmo dell’esistenza è l’unica possibilità di varianza che ci sia concessa. La felicità è una questione tutto sommato di accenti e pause

Da La metrica del viaggio, raccolta inedita:

     

Un assassino

Un assassino dal vestito grigio- cravatta rossomirtillo
cammina puntandomi il fianco. Indifferente
lascio il passo cedere al suo. Lo guardo.
E’ lungo quanto la mia ombra.
Fedele alla metrica del mio incedere
trascino le gambe con ritmo scomposto.
La stazione è vicina.
Inganno la movenza.
Un treno lo decapita. Per oggi.

*

Ulisse

Non ci sono abbastanza cristi fuori
a sorreggere questo tramonto che
affonda campanili e sfonda tetti.
Qualche diavolo stanco piega nubi
come mia madre lenzuola inamidate.
Non è un buon cielo, Ulisse, per tornare,
Circe infiamma di collera
e dolore. Aspetta che quieti ed
il giorno si faccia meno ostile.
Non è propizio il vento ancora,
non è casa.

Meccaniche ferroviarie

Le meccaniche ferroviarie, la voce
robotica degli annunci- partenze,
ritardi, arrivi,
il buio anticipato di Novembre,
i volti dagli occhi cerchiati e stanchi.

E le sirene, gli argonauti, Circe e
Ulisse, Ulisse e Calipso,
Penelope e Ulisse e l’intera Odissea
custodita nell’occhio tumefatto
della signora con valigia

al binario 7.

 

Ovunque la vita mi arresta

Spuntoni di erbe ordinati in fila mi puntano
contro come alabarde in attesa
di colpo ferire. Si allungano,
caricano, rinculano, avanzano;
altre schiere dal perimetro mi circondano
di un verde che brucia gli occhi e
prude l’aria – non respiro –
nella prigione di tre metri che fa il giardino
sono in croce come Cristo
e piango al Padre – Dove sei?-
che ovunque la vita mi arresta.

*

             

Ivo Mosele, Inoltre
Ivo Mosele, Inoltre

One thought on “Un assassino, poesie di Claudia Brigato”

  1. Queste liriche hanno il dono piuttosto raro di risolvere esattamente l’emozione in un correlativo oggettivo: L’assassino, Ulisse, La signora con la valigia, Cristo. Figure attorno a cui coagula la tensione variata di ciascun componimento. E’ una poesia che ti sorprende e convince. Sono curioso di scoprire “intera” questa metrica dell’esistenza.

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: