A proposito di orti e di nidi, poesie di Lucia Marilena Ingranata

A proposito di orti e di nidi, poesie di Lucia Marilena Ingranata.

   

   

A PROPOSITO DI ORTI MI PREOCCUPA LA SALVIA

Mi preoccupa la salvia.
Il fagiolo è già nel quieto vivere
aspetta il matrimonio con la pasta.

I pomodori pronti per l’inverno nelle teche
profumeranno la cucina, portando
il rosso estivo dentro ai piatti.

Adesso piove poco, il caldo disorienta
le mie rose, il gatto sbaglia traiettoria.
Ma è la salvia, amica mia,

che non rinuncia al passo dell’estate.

***

Stirando

Mentre ti aspettavo ho stirato lenzuola
tovaglie e pantaloni, maglioni, federe
e sottane anche il gatto  – per errore –

Un fazzoletto solo, il dito medio,
eterna distrazione. Poi ho guardato fuori
e mi sono seduta per contare.

***

Visita al cimitero in bicicletta

Si conoscono tutti al camposanto
di questo paese, hanno nomi uguali,
secondo me parlano tra loro
e ci sarà qualcuno che non è contento
del vicino o del dirimpettaio.

Mio padre se lo chiede di sicuro
come ci è capitato in questo posto
dove nessun nome è uguale al suo.
Dovrà aspettare che arrivi io.

Mi preparo parole per spiegare.

***

A PROPOSITO DI NIDI

Ho anche un nido di cui non parlo spesso.
Lui dice che è un po’ umido al mattino
rispondo “amore, è per la tua presenza”
mi provoca un indubbio languorino

ribatte “si, ma si bagna pur di sera”
e pure se io non son presente
”non nego amore, è una cosa vera
ma ho solo il tuo pennuto nella mente”

tn_tracy hepburn ORIZZ

One thought on “A proposito di orti e di nidi, poesie di Lucia Marilena Ingranata”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: