da Alcuni tentativi di ipnosi di Luca Cerretti

da Alcuni tentativi di ipnosi, Marco Saya Edizioni, 2013, di Luca Cerretti, con introduzione di Claudia Zironi.

  

  

Questo libro molto disincantato per essere un’opera giovanile, scarno, ironico, cattivo è il perfetto manuale da cui ognuno di noi ha desiderato di poter attingere almeno una volta nella vita quando sarebbe servito un antidoto all’amore disperato. Poesia d’amore e di antiamore questa di Cerretti, nella quale il lettore  “entra” agevolmente e trova ampio spazio per la riflessione e l’immaginazione. Ma dove trova anche tanti spunti di pungente ironia che scatenano genuini sorrisi.

L’immagine che Cerretti vuole trasmettere di se’ è quella di un antieroe, di uno “sfigato” in amore, di un personaggio schivo alle luci della ribalta. Io trovo invece che da questa opera prima dal titolo molto accattivante traspaiano chiari una forte e matura personalità, una mente lucida e una determinata progettualità.

Chissà chi vuole realmente mesmerizzare Cerretti con i suoi versi essenziali? Non di sicuro il mazzo di rose della poesia che dà il titolo al libro…

Vi lascio alla lettura di alcune poesie di Cerretti, vedrete quanto le troverete godibili e quanta voglia vi lasceranno di… sapere come va a finire! C.Z.

Alcuni tentativi di ipnosi

Posso sempre ripensarci
ma amo le ripetizioni
e poi voglio deludere le mie aspettative.
Posso ridere guardando
quel video dove completamente nudo,
tentavo di ipnotizzare un mazzo di rose.
Posso rilegge i tuoi scongiuri
cercando di individuare
quei caratteri cifrati di indifferenza monastica.
Posso vivere almeno un altro decennio,
malgrado l’aumento delle polveri sottili
e i risultati deludenti del mio cardiofitness.
E tu, puoi?

***

Probabilità di sopravvivenza

Anche gli esperti sono d’accordo,
hai bisogno di essere ibernata,
l’ho capito solo dopo averti prestato il fianco
(per non scendere in particolari scabrosi…).
La metamorfosi per te non ha avuto alcun effetto,
sei lo stesso scarafaggio di allora.
Potrei calcolare le tue probabilità di sopravvivenza,
ma non ti piacerebbe.

***

Le intossicazioni

Ad ogni passo in avanti
ne facevi due indietro nel tempo.
E non sai come costruire
un periodo che non sia di prova.
Esci da questa casa
(trilocale di 68 metri quadrati libero da subito).
Esci dalla mia testa
(l’emisfero destro si rifiuta di collaborare).
Esci da questo corpo
(questa te la dovevo proprio scrivere…)
Quando hai finito puoi spegnare la luce?

                       

IF

 

One thought on “da Alcuni tentativi di ipnosi di Luca Cerretti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: