da claudia zironi a marco saya

fotoAlla foto di Saya                         

                                   

Se ti avessi immaginato

come sei davvero,

così ti avrei immaginato.

                 

Se avessi avuto il senso

dell’immaginare come sei,

davvero così ti avrei ritratto.

Ma non era necessario.

Era già nelle tue poesie

il senso di uno sguardo

buono, di una fronte

giusta, di un sorriso.

                

Non era necessario

immaginarti

fra le tue poesie.

                                

MarcChagall-GreenDonkey-1911

One thought on “da claudia zironi a marco saya”

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: