da valeria serofilli a ivano mugnaini

Temporale d’estate a Terracina

 (Omaggio a “C’è qualcosa di folle nell’estate” di Ivano Mugnaini)

                                      

Un che di folle nell’estate

Quel boato che improvviso ti leva al sole

rimbomba e ti sfolla

e tu di corsa prendi gli asciugamani e scappi…

e palette piantate nella riva

e castelli decorati a mezzo e sfatti

                        

E’ vero / follia

nello stare in piedi a riva

ché la sabbia ti manca alla prim’onda

e t’ingoia

e t’ingloba nel contesto

se a spostarti più in là tu non sei lesto

                              

Temporale d’estate

e in un secondo

più nessuno ad intaccare quella spiaggia

                        

Solo io a cogliere quel raggio,

io soltanto ad intercettare un varco

                           

Il patino ritorna dal suo giro

                                     [d’acqua

e acqua a rallentarne la corsa.

                            

Con me coraggio infantile od incoscienza

di calciare un pallone

sula sabbia

                     

                          12103559_1

                                                                          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *