La posta del cuore. Risponde Florinda Pernigotti

La posta del cuore. Risponde Florinda Pernigotti.

   

   

Parte da questo numero la posta del cuore di Versante Ripido.

Lattempata e single poetessa Florinda Pernigotti risponderà ai vostri dubbi e rovelli esistenziali con saggezza, ironia e sagacia. Potete inviare le vostre lettere a Florinda, rigorosamente in versi, di lunghezza non superiore ai 20, allindirizzo e-mail della redazione: amopoezio2@gmail.com.

   

***

   

Florinda cara, ti scrive in pena Maddalena

viaggiatrice, controvoglia, ogni mattina

nel vagone di seconda regionale.

Lui mi turba con bei baffi e piglio serio

mentre oblitera il biglietto stropicciato,

il deliquio poi mi prende quando penso

ai miei fianchi stropicciati in quelle mani.

   

Ferma il treno bruscamente sui binari

per soccorrere la donna del malore

e mi odia ormai ogni altro pendolare,

in ritardo, controvoglia, viaggiatore.

   

Un caro saluto,

Maddalena Di Marco

*

   

Risponde Florinda Pernigotti:

   

Gentile Maddalena,

pendolare di pena,

sfidi quel piglio serio

e al controllore dica:

se mi lasci controllare

le tue ruote, e i baffi buffi

e i ferroviari stantuffi

– e qui lo fissi bene in viso –

ti rilascio un biglietto

per il paradiso.

 Cinderella Pop Art

 

***

Gentile Florinda, sono Augusto, non proprio

un bellimbusto, ma con la stilografica superbo

governo il lungo verso. Spesso vado al cinema,

confesso, come atto invero politico e impegnato,

per sentimi spiritualmente più elevato e arricchire

il mio bagaglio culturale. L’altro ieri senza occhiale,

per una locandina declamante di colossi e storie

tese, ho pensato ad avanguardie americane.

Ho pagato il caro prezzo del biglietto prendendo un bel

abbaglio verticale, e per non buttar denaro orizzontale

–  che lo spreco non mi piace! – ho passato oblique ore

con Siffredi.

    

Cara Florinda è da quel giorno, che la tenue geometria

del mio pensiero e il mio sguardo desolato han decretato

che il bruciante rimpianto per la vita

sarà solo non averlo come Rocco. E da allora

mi sento un brocco, in cambio del verso lungo

vorrei dotarmi di cotal balocco.

   

Buone cose,

Augusto Serenelli

*

   

Risponde Florinda Pernigotti:

   

Gentile Augusto, per tua ammissione

non esattamente un bellimbusto.

Tieniti il verso lungo e non darti pena,

ma prendi a scrivere di buona lena

un bel poema su tal Rocco Siffredi

allungando sì tanto il verso, che vedi,

quando lo leggerà si sentirà perso,

coglierà anche lui l’invidia per il lungo verso.

la_scelta1 

***

   

Amica cara sono una poetessa

una di quelle con la P maiuscola

compongo rime con cuore amore

e uso i puntini di sospensione…

   

Con le parentesi mi diletto

e tronco le parol con grand effetto

Ma ahimè! non è compresa la mia art

(come fare in questo mondo d’ignorant?)

   

Con tanto affetto,

Principessa triste

*

   

Risponde Florinda Pernigotti:

   

Appendi la penna al chiodo

Principessa dal verso tristo

e sviluppa una passione

che fra un sughetto e un bell’arrosto

ti dia la giusta collocazione.

cinderella_pop_art_version_by_fulvio84-d4ngj8m (1)

2 thoughts on “La posta del cuore. Risponde Florinda Pernigotti”

  1. Gentile Florinda, le risposte competenti
    invoglian confessione di pene e patimenti…
    a lei confiderò del mio cuor tutto il tormento
    son certa del conforto, smetterò anche il lamento

    🙂

  2. cara Florinda ti voglio ringraziare
    questa mattina ho attuato i tuoi consigli
    stasera stessa sotto buoni auspici
    si realizzera’ un incontro galante!
    baci

Gentile lettore, all'autore di questo articolo farà molto piacere se vorrai lasciare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: