L’orecchio delle poetesse: Silvia Parma e Anna Magnavacca

L’orecchio delle poetesse: Silvia Parma e Anna Magnavacca.

   

   

Violinista irlandese

di Silvia Parma

   

Cinque Dita sono Cinque Mondi
E l’Archetto un ponte verso l’Arcobaleno

O semplicemente tutte le Note che Dio ha creato
Chiuse in una mano

E le Corde,
 i Trampolini
Per lanciarle più lontano

***

Strappo il sipario

di Anna Magnavacca 

   

Sarà pioggia
sull’errore violaceo dell’autunno
ma adesso non c’è mormorio
d’acqua,  vento o di onda
che dilaga, spezza e arrotola.
E’ silenzio nell’immensità
dove la notte ha posato
le sue dita nere.

                            Strappo il sipario.

    

Arabeschi di seta accendono brezze
e i fiori del biancospino
cercano la luna.
Ascolta, cuore mio, il canto solitario
dell’ultima stella,
il fischio rotto del treno,
la musica della pazienza
e la pena del cane randagio.

   

Sopra di me l’azzurro, tanto azzurro
nei casolari sparsi al cielo.
Stringo fra le dita
un’antica dimenticata foglia di rosa.

    

(Dalla silloge “ Soste” Ed. Guerra- Perugia)

                          

tn_SYNDONE ODYSSEAS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: