Rubrica Poeti che scrivono a poeti. Da Zanarella a Pasolini

Rubrica “poeti che scrivono a poeti”:
da Michela Zanarella a Pier Paolo Pasolini.

                  

   

Dato il successo riscosso fra gli autori e fra i lettori dell’inserto speciale di luglio 2013,  abbiamo deciso di istituire la rubrica “poeti che scrivono a poeti” nella quale pubblicheremo le “lettere” poetiche e anche le eventuali risposte ad esse che dovessero pervenire. Invitiamo dunque gli autori che hanno qualcosa da dire ai loro colleghi contemporanei o anche dei tempi andati ad inviarci le loro opere. 
In questo numero iniziamo proponendo una “lettera” di Michela Zanarella a Pier paolo Pasolini.

    

LUCIDITA’ DI MEMORIE (a Pier Paolo Pasolini)

                

E’ privilegio sentire nella piazza
lucidità di memorie,
il peso e la ricchezza del tuo sapere.
Negli entusiasmi del Pecetto
colgo un misto di affetto e adorazione
alle tue verità taglienti
e in quel vivo testimoniare
appare la tinta di un dolore ancora caldo
che stride nel grigio dei marciapiedi
di Monteverde.
In questo tempo che annuncia
miserie di valori
mi specchio nei tuoi versi
presa dalla fame d’una storia
prigioniera del silenzio.
Educo le lacrime a resistere
alla tua assenza
e provo ad amare il mondo,
il reale e l’irreale
con smisurata dedizione
al tuo canto
intatto e sempre eterno.

                         

Melancolia, 1894-1896

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *