Rubrica Poeti che scrivono a poeti. Da Narda Fattori a Montale

Rubrica “poeti che scrivono a poeti”:
da Narda Fattori a Eugenio Montale.

                  

   

Dato il successo riscosso fra gli autori e fra i lettori dell’inserto speciale di luglio 2013,  abbiamo deciso di istituire la rubrica “poeti che scrivono a poeti” nella quale pubblicheremo le “lettere” poetiche e anche le eventuali risposte ad esse che dovessero pervenire. Invitiamo dunque gli autori che hanno qualcosa da dire ai loro colleghi contemporanei o anche dei tempi andati ad inviarci le loro opere. 

In questo numero proponiamo le “lettere” di Narda Fattori a Eugenio Montale.

    

Cocci e muraglie

Per Eugenio Montale 

All’interno della muraglia
niente sappiamo
lo sguardo s’interroga sulle biche
delle assidue formiche
                              anche tu cicala
non diversamente da me canti
di limoni baritonali
che non fioriscono a febbraio
e spandono profumi del sud

qui la bufera frusta
le canne e piega l’astuzia
di menti senza fiabe
restiamo senza scale
da scendere
senza rondoni da curare
asetticamente agnostici
nelle ferite da taglio dei cocci
sulla muraglia
che invano ieri ho provato a scalare.

E continua a cigolare la carrucola
e l’acqua alla luce si specchia
                               e si riflette pura
ma ci divide la distanza di una
nascita impura e natura
                                vorace .

                          

tn_montale

                               

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: