Rubrica Poeti che scrivono a poeti. Da Narda Fattori a Ungaretti

Rubrica “poeti che scrivono a poeti”:
da Narda Fattori a Giuseppe Ungaretti.

                  

   

Dato il successo riscosso fra gli autori e fra i lettori dell’inserto speciale di luglio 2013,  abbiamo deciso di istituire la rubrica “poeti che scrivono a poeti” nella quale pubblicheremo le “lettere” poetiche e anche le eventuali risposte ad esse che dovessero pervenire. Invitiamo dunque gli autori che hanno qualcosa da dire ai loro colleghi contemporanei o anche dei tempi andati ad inviarci le loro opere. 

In questo numero proponiamo le “lettere” di Narda Fattori a Giuseppe Ungaretti.

    

L’allegria dei tempi

A Giuseppe Ungaretti

    

Sui marciapiedi dove si sbuccia
una malinconia di foglie al vento

corrose le cose
correnti i fiumi – lavacri-
l’allegria dei tempi è la stessa
di fratelli come  croci nel cuore
neppure tu  – maestro – sei assente
all’appello dei cari  a trasalire
d’un povero incanto
della fragilità dell’umano sentire

                          del perdono atteso
per intercessione d’amore 

a me che novembre mina di ruggine
agnostica nei pensieri
stringermi nel tepore accanto al camino
e dimenticare in una voluta di fumo
              ogni malanno – tutte le offese.

***

Io non ho cavalcato i fiumi
solo la melma ha accolto
il mio corpo di bimba curiosa

dei loro canti sui sassi
ho un ricordo lontano
poi che il pantano ha rubato
la tana alle rane

ma se era inverno luceva
talvolta rio Baldone
noi si andava a gambe tese
a scivolare sulla fragile lastra
che pochi giorni restava
a darci trastullo e meraviglia

il Rubicone era oltre
era fiume per grandi era di canne
e una balera per grilli 

ma la Rigossa schiumava
dagli argini bassi esondava
campi d’acqua gialla con le onde
come un piccolo mare

l’hanno scavata e ripulita
nuda senz’alberi e senza sponde
non tracima più non ha più acqua
serpeggia sul fondo un verde
liquame che ha spinto le rane
                                  a migrare
lontano dall’uomo rapace
pericolosamente presso la biscia
creatura d’istinto- senza crudeltà.

tn_gruau relax VERT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: