Rubrica Poeti che scrivono a poeti. Da Francesca Del Moro a Martina Campi e Valentina Gaglione

Rubrica “poeti che scrivono a poeti”:
da Francesca Del Moro a Martina Campi e Valentina Gaglione.

                  

   

Dato il successo riscosso fra gli autori e fra i lettori dell’inserto speciale di luglio 2013,  abbiamo deciso di istituire la rubrica “poeti che scrivono a poeti” nella quale pubblicheremo le “lettere” poetiche e anche le eventuali risposte ad esse che dovessero pervenire. Invitiamo dunque gli autori che hanno qualcosa da dire ai loro colleghi contemporanei o anche dei tempi andati ad inviarci le loro opere. 

In questo numero proponiamo le “lettere” di Francesca Del Moro a Martina Campi e Valentina Gaglione.

    

 

Martina

(per Martina Campi)

Restiamo,
mia dolce compagna,
alla festa a cui ci hanno invitato
nostro malgrado,
senza sorrisi di circostanza,
senza mischiarci alle chiacchiere vuote,
lo so che il cibo fa schifo
però c’è del buon vino,
beviamone quanto basta
per aver voglia di ridere e ballare,
per trovare il coraggio
di togliere la brutta musica dal piatto
e mettere il rock che ci piace,
e poi sediamoci sul divano
e tu appoggia la spalla al mio petto
come fossi un’amante o una figlia
perché, vedi, io sto bene
anche solo quando passa il calore
dal mio corpo ad un altro.

***

Valentina

(per Valentina Gaglione)

Ci sono giorni
in cui basta pensare
al tuo nome
perché le cose
cambino colore.
Il tuo nome così pieno
di buffe romanticherie
e di accorate canzoni
e poesie di altri tempi.
Il tuo nome
con quel diminutivo
che fa tenerezza
come te
che come il tuo nome
sei piccola e quindi facile
da abbracciare
con l’immaginazione
ma anche con tutta
la forza del corpo
e allora sembra
di poter contenere
qualcosa di enorme
tutte le bellissime parole
che tu contieni
e tutta l’arte a venire
e tutti i colori possibili
e per ultimo l’azzurro
quello del cielo
tra le mie e le tue labbra
che è il colore dell’infinito
come dici tu
o come dico io
più probabilmente
quello del vino.

marilyn-monroe-tony-curtis-a-qualcuno-piace-caldo-foto-02

One thought on “Rubrica Poeti che scrivono a poeti. Da Francesca Del Moro a Martina Campi e Valentina Gaglione”

  1. sembrerebbe impossibile farsi trasportare da un semplice grazie, oppure così naturale. e mai scontato, neanche quello che conosci già, e lo puoi conoscere ancora, trovare dove non ti aspetteresti, addirittura non aspettarsi di trovare niente di così meraviglioso. ti sorprende la giornata. e poi te ne sorprende ancora altre. grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: