Sottrazioni inconsapevoli di Matteo Greco

Sottrazioni inconsapevoli di Matteo Greco.

  

Matteo Greco nasce a Gagliano del Capo, in provincia di Lecce, nel 1982. Studia a Bologna e a Limoges, in Francia, dove consegue un dottorato in semiotica. Attualmente vive fra Milano, dove svolge attività di ricerca, e il suo Salento, dove la sua ricerca “si compie su strade più personali”.
Coltiva da bambino la sua passione per la poesia. Partecipa a numerosi festival nazionali ed internazionali, e nel 2007 vince il Certamen del Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna. Sue poesie sono state pubblicate all’interno di diverse antologie (Le poesie della tabaccheria, Verrà il mattino e avrà il tuo verso, Premio Città di Monza 2011, La danza dei colori,) e su riviste letterarie online (Autorieditori, La scrittura meridiana, Versante Ripido, La poesia e lo Spirito); è in pubblicazione la sua prima antologia personale: Giorni fatti a mano (Subway edizioni).

 

1911-suffragettes


Per sottrazioni inconsapevoli

Chiara è brava a fare sottrazioni
e ormai è chiaro
che si inizia con l’amore.
Amore meno
la tramontana improvvisa sulla nuca,
meno il cuore che ti sguscia dalle mani
e rotola maturo per la strada
meno il fatto che era vero
fa in totale
una ruga sopra le lenzuola,
un effetto trasparenza
quando cammina sola per la strada.

Otto ore di lavoro, meno
quello che voleva fare da bambina,
meno la soddisfazione
per le multinazionali che sta aiutando, meno
tutto questo voler fare
senza star desiderando, quanto
fa?
qual è il totale
di questa specie di sonnambulismo
travestito da guadagno?

Se Chiara si svegliasse
con gli occhi e con la bocca,
se amasse con tutte le fronde delle mani,
se tenesse accese le mille antenne fra i capelli,
che canzoni nelle stazioni umanofoniche!
che libertà
davanti a questo mare d’Italia,
che teniamo rinchiuso nella vacanza di domani,
che ci ruggisce in faccia
e non ci tocca.


brigantessa MIchelina De Cesare compagna di Guerra
 


Per approfondimenti su Matteo Greco vi rimandiamo al nostro blog:
http://italiadautore.blogspot.it/search/label/Matteo%20Greco

 

2 thoughts on “Sottrazioni inconsapevoli di Matteo Greco”

  1. Mi piace molto questa poesia, l’ultima strofa la faremo diventare senza il “se”…. perchè Chiara si sveglierà e tutto il mondo sarà invaso dalla sua musica 😉

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: